I Vini

Sarà per le colline di un verde brillante, o forse l’affascinante passato, ma la Toscana rappresenta nell'immaginario di ognuno di noi la patria del grande vino italiano. Sono questa terra e queste colline che accolgono l’Azienda Agricola “Il Poggiolo” che, con i suoi vini, unisce tradizione a sperimentazione.

I Vini  Non ci sono prodotti.

I Vini

  • Bollicine

    Avete mai assaggiato uno Spumante ottenuto da uve di Sangiovese grosso in purezza, le stesse che danno vita al famoso vino di Montalcino? Impossibile. A meno che non abbiate avuto tra le mani “Le Mie Bollicine” de Il Poggiolo. Perché questa è la prima e l’unica cantina al mondo che ha ideato e sperimentato il connubio tra il classico vitigno tipico del territorio di Montalcino e due metodi di spumantizzazione: quello Martinotti o Charmat utilizzato a Valdobbiadene per l'etichetta nera e quello Classico o Champenoise utilizzato nei grandi spumanti francesi per l'etichetta rossa! Rodolfo Cosimi con coraggio e creatività ci è riuscito alla grande.

  • Rosso Toscano

    Nato sui dolci pendii delle colline toscane, rispecchia le caratteristiche dei vini toscani a D.O.C . e D.O.C.G. pur avendo una gradazione leggermente inferiore.

  • Rosso di Montalcino

    Il Rosso di Montalcino è oggi un vino classico toscano che, unendo ad una superba struttura doti di particolare vivacità e freschezza, viene fatto con uve Sangiovese in purezza e prodotto secondo tradizione dall'azienda Il Poggiolo.

  • Brunello di Montalcino

    Il Brunello è il Principe dei vini di Montalcino. È prodotto esclusivamente con uve Sangiovese, raccolte a mano e provenienti da vigne con almeno 20 anni di età.

  • Brunello di Montalcino Riserva

    Il Brunello di Montalcino Riserva è una selezione dalle migliori botti dell'annata, prodotte dall'azienda agricola Il Poggiolo: una garazia di qualità e pregio del vino toscano.

  • Rosso Sant'Antimo

    Il Sant’Antimo è una denominazione di Montalcino che differisce dai famigerati Brunello e Rosso, che vengono prodotti solamente con uve Sangiovese. Nasce infatti da uve diverse: Sangiovese abbinato ad alcuni vitigni internazionali e proprio per questo potrebbe essere definito un Supertuscan.

  • Bionasega

    In un mercato dove il biologico sta spopolando bisognava trovare un nome che rompesse gli schemi e che facesse tornare indietro nel tempo. Quando i vini erano semplicemente normali. Ma buonissimi. E così è il “Bionasega”: buono e sincero.